Siete qui

Belle con l’Ossido di Zinco

Benessere Femminile zinc Belle con l'Ossido di Zinco

L’ossido di zinco può aiutarci a restare belle ma soprattutto può lenire lesioni, bruciature, screpolature e inestetismi della pelle.

Originario dell’Asia, lo zinco è un minerale conosciuto dall’antichità in lega insieme al rame per la formazione dell’ottone. Era anche utilizzato in medicina negli unguenti per le sue proprietà cicatrizzanti sulla pelle e lenitive per gli occhi.

L’ossido di zinco è una polvere bianca scoperta in Europa al XVIII secolo. Utilizzata prima come pigmento, trovò poco a poco altre applicazioni. E’ molto usato oggi in farmacia ed in cosmetica per le sue proprietà anti infiammatore, disinfettanti e cicatrizzanti ben conosciute. Questa polvere si trova amche in molti trattamenti dedicati alla cura del bebé per le sue caratteristiche addolcenti e lenitive. E’ presente allo stato naturale nelle noci, nocciole o nei frutti di mare.

Con l’ossido di zinco si possono creare una infinità di prodotti che vanno da quelli per il trattamento di lesioni, bruciature e abrasioni alla cosmetica più generale e varia. Alcune neo-mamme lo utilizzano per lenire le piccole abrasioni che possono affliggere i bimbi appena nati e che hanno ancora bisogno del pannolino. Alcune creme da sole lo impiegano come filtro solare. Ciò che è certo è che l’ossido di zinco può essere anche un cosmetico.

Proprietà cliniche

L’ossido di zinco possiede delle proprietà antinfiammatorie che, se unite a altri elementi, possono registrare un effetto lenitivo, antisettico e, come dcevamo, antinfiammatorio.Questa sua caratteristica è molto indicata in caso di abrasioni, scottature, ematomi e contusioni. Oltrea a ciò, l’ossido di zinco può essere utilizzato anche nei bendaggi volti a sanare delle ulcere e anche nei gessi che ricoprono gli arti rotti per facilitarne la guarigione e alleviare il dolore infiammatorio.

Benessere Femminile Photo-ZnO-2 Belle con l'Ossido di Zinco

Proprietà cosmetiche

Proprio per le sue proprietà lenitive, l’ossido di zinco è presto diventato un ingrediente imprescindibile e rivoluzionario all’interno di Pomate, creme e spray con le seguenti funzioni:

  • Base per prodotti cicatrizzanti
  • Coadiuvante per  la cura dell’acne
  • Lenitivo per arrossamenti e abrasioni
  • Doposole
  • Aiutare la pelle dopo una depilazione
  • Colorante per make-up

 

Le pelli sensibili che registrano acne o dermatiti e dermatosi con una certa frequenza possono cominciare a utilizzare (con parsimonia) l’ossido di zinco per alleviare le imperfezioni e gli inestetismi della loro pelle.

L’unico problema dell’ossido di zinco risiede nella quantità d’assunzione non tossica. In qualsiasi crema, cosmetico, unguento o preparato venga inserito è importante che non superi il 15% e, ancor meglio, che non superi il 10% nel caso di prodotti che debbano andare a diretto contatto con gli orifizi del nostro corpo. Questo perché l’ossido di zinco da potente alleato potrebbe trasformarsi in un pericoloso nemico della nostra salute e bellezza.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Leggi anche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.