Siete qui

Nevrite: cause, sintomi, cure e prevenzione

Benessere Femminile klkl1 Nevrite: cause, sintomi, cure e prevenzione

La nevrite

Non è altro che un’infiammazione che colpisce i nervi causandone la diminuzione o, addirittura, la perdita della loro funzione. Quando si sentono forti dolori in una particolare zona del corpo bisogna prestare la massima attenzione, si potrebbe infatti trattare di nevrite: I sintomi della nevrite sono un campanello d’allarme a cui fare sempre riferimento, poiché difficilmente si risolvono col tempo senza alcuna cura, dolore, parestesia e riduzione della forza muscolare potrebbero essere diagnosi precoci per questa condizione spiacevole. Questa patologia potrebbe comportare delle situazioni ben più gravi rispetto al dolore costante che si prova quando si è affetti da questa malattia se non viene curata per tempo e in modo adeguato può far insorgere complicazioni, fino a interventi chirurgici d’urgenza o alla respirazione assistita in ospedale.

La patologia prima citata ha una caratteristica particolare: essa infiamma solo ed esclusivamente i nervi di una qualsiasi parte del corpo, sia a gruppi che singolarmente, provocando un dolore talvolta insopportabile nel paziente che contrae questo malanno.
Esso viene conosciuto come neurite e, generalmente, colpisce in due punti ben precisi, ovvero il nervo ottico, ed il sistema nervoso periferico.
In entrambi i casi bisogna evitare di trascurare questo particolare problema, poiché è in grado di creare situazioni che danneggiano, in maniere irreparabile, la salute di una persona.

Le nevriti, in generale, si possono suddividere in:

  • nevrite ottica;
  • nevrite periferica.

Nevrite Ottica

Benessere Femminile download-9 Nevrite: cause, sintomi, cure e prevenzione

La nevrite ottica è nota anche come neurite retro bulbare ed è, spesso, provocata da infezioni batteriche o virali. La nevrite ottica è un’infiammazione del nervo ottico che può danneggiare, se non addirittura distruggere, la mielina, cioè quella guaina che protegge l’occhio. Tale infiammazione, se non curata bene, può causare una perdita della vista parziale o totale, nei casi più gravi. La nevrite ottica è una delle infiammazioni peggiori a causa della possibilità, a seguito del gonfiore, di perdere definitivamente la vista. Tuttavia, un immediato consulto medico potrebbe scongiurare qualsiasi conseguenza drastica e facilitare la guarigione.

I sintomi della nevrite ottica

I sintomi della nevrite ottica sono facilmente distinguibili: dolore all’occhio, quando si cerca di muoverlo, e scarsa capacità di distinguere i colori.

Nevrite Periferica

Benessere Femminile Nevrie1-300x300 Nevrite: cause, sintomi, cure e prevenzione

La nevrite periferica è, invece, l’infiammazione più comune, che interessa il sistema nervoso periferico.

I sintomi della nevrite periferica

La nevrite periferica da stanchezza, crampi e debolezza, si manifesta con forti dolori, intorpidimento e problemi di deambulazione.

Come si cura la nevrite

Dipende, naturalmente, dai sintomi e dal nervo interessato, poiché alcuni farmaci antinfiammatori possono essere utili in un caso e controindicati nll’altro caso. Curare la nevrite è possibile: talvolta bastano tutori ortopedici, altre volte alcune sedute di fisioterapia, nei casi più gravi è necessario il ricorso alla chirurgia,  anche l’alimentazione ricopre un ruolo importante, è necessaria un’alimentazione ben bilanciata tra vitamine e altri nutrimenti.

Le conseguenze della nevrite

Le conseguenze alle quali sicuramente si va incontro, nel caso in cui la patologia venga ignorata, sono differenti a seconda della zona del corpo che viene colpita dalla patologia.
Quando un paziente viene colpito al nervo ottico, la conseguenza peggiore è quella della perdita della vista: la neurite infatti distruggerà la mielina del nervo ottico, per poi danneggiare il nervo stesso.
Progressivamente il paziente avvertirà un abbassamento della vista, fino a perderla completamente.
Nel caso in cui la patologia attacchi il sistema nervoso invece, il paziente inizialmente sentirà sempre meno forza negli arti inferiori e superiori e, col passare del tempo, potrebbero manifestarsi problemi nel camminare, sollevare anche il più leggero degli oggetti e nel compiere una qualsiasi azione che potrebbe esser definita come comune.
Per questo motivo è essenziale recarsi dal medico non appena si avvertono i primi sintomi che contraddistinguono la patologia.

Come si cura la nevrite

Sia uomini che donne di tutte le età possono essere colpiti da questo male, ma fortunatamente esiste una terapia che permette di poterlo sconfiggere non appena questo si presenta.
La cura consiste nell’assumere diversi farmaci che permettono all’organismo del paziente di poter avere tutte le vitamine necessarie per la prevenzione del problema.
Inoltre, è sempre bene evitare gli sbalzi di temperatura, così come esporsi alle radiazioni elettromagnetiche per lunghi periodi di tempo.
La cura terapeutica può variare a seconda dei danni causati dalla patologia.

I fattori da cui la nevrite può dipendere sono:

  • disfunzioni metaboliche, come il diabete mellito;
  • malattie infettive, quali tubercolosi, tetano, AIDS e infezioni batteriche;
  • carenze nutrizionali;
  • patologie autoimmuni e neuropatie, come leucemia e sindrome di Guillain-Barrè;
  • patologie neurodegenerative, tra le più conosciute la sclerosi multipla;
  • eventi traumatici, tossici o da stress;
  • alcolismo cronico.

La diagnosi della malattia o dell’evento che ha scatenato la nevrite è il punto di partenza per una buona cura.

La prevenzione in alcuni casi di nevrite

La nevrite è un processo infiammatorio che colpisce uomini e donne con la stessa frequenza, non viene associata all’età o all’etnia e, in alcuni casi, la prevenzione è fondamentale. Infatti, un’alimentazione equilibrata, ricca di vitamine e sali minerali, mantiene in salute la struttura nervosa e la guaina mielinica che la circonda; oltre che ad evitare un’acidosi cronica nel sangue, la quale può diventare una grave causa di polinevrite.

L’attività fisica leggera e quotidiana è un altro strumento di prevenzione da utilizzare contro l’infiammazione dei nervi: spesso la nevrite è causata dallo schiacciamento nervoso da parte degli organi vicini, come i muscoli.

Uno stretching efficace permette di mantenere la corretta postura, evitare compensi posturali e contratture muscolari.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Leggi anche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.